AD ACIREALE APPLAUSI PER LA COMPAGNIA TEATRALE “BENVENUTI AL TEATRO” CON LO SPETTACOLO “CU AVI CRAPI, AVI CORNA”

WhatsApp Image 2018-11-17 at 09.16.56 (1)

RECENSIONI ED EVENTI/TEATRO

A CURA DI R.B.

 

WhatsApp Image 2018-11-17 at 09.16.55

Risate assicurate, tanto divertimento e coinvolgimento con il pubblico. Sono gli ingredienti principi che già, nella serata di ieri, hanno acclamato il successo dello spettacolo “Cu avi crapi, avi corna”, portato in scena dalla Compagnia “Benvenuti al Teatro” nella Sala Frecce Tricolori di Acireale.

Una esilarante commedia in 3 atti di Pino Giambrone, curata dalla regia di Matteo Bonaccorsi,che si ripeterà questa sera alle ore 20.30 per poi concludersi domani.

WhatsApp Image 2018-11-17 at 09.16.56 (1)

WhatsApp Image 2018-11-17 at 09.16.56

 

Gli attori chiamati in causa per portare in scena la commedia sono stati (in ordine di entrata) Marisa Giuffrì (Carmela); Virginia Alibrandi (Anna); Matteo Bonaccorsi (Paolo); Cristina Torrisi (Rosaria); Alfio Trovato ( Antonio); Rino Quattrocchi (Franco); Mariangela Sorbello (Adriana); Dario Astorina (Pio); Daniela Citraro (Iachina); Alfio Rogazione (Marino); Agata Cristaldi (Gesina).

La commedia prende il via con l’ingresso di due accadimenti: la scoperta della signora Anna di essere in stato di gravidanza e l’arrivo del marito di lei, Paolo Carretta, di ritorno dal Brasile dopo tre mesi di lunga assenza.

WhatsApp Image 2018-11-17 at 09.16.57

A decidere metaforicamente delle sorti dei vari protagonisti saranno una bottiglietta di cognac, la convinzione di un tradimento e lo scambio di due pistole. Un connubio di elementi che sarà l’artefice di errori commessi “al buio”e che coinvolgeranno quattro coppie. Essi si troveranno infatti a dover fare i conti con fatti carichi di divertenti equivoci di cui si dovrà trovare “una forzata” soluzione.

Il tutto condito con la comicità esilarante di un morto “resuscitato”, di una cicogna “troppo generosa” e di una suora che, con la sua gioia, consegnerà, oltre all’ultimo equivoco, il felice epilogo alla vicenda.

WhatsApp Image 2018-11-17 at 09.16.58

Ma vediamo di saperne qualcosa in più dalla voce del regista che abbiamo intervistato per la Rivista Nuove Edizioni Bohemien:

La scelta di questa commedia e le difficoltà

<<Questa commedia l’ho scelta perché mi è piaciuta in modo particolare – ha affermato Bonaccorsi –  poiché si tratta di una opera che risalta molto i personaggi. Ognuno ha la propria caratteristica e il proprio modus di fare sul palcoscenico, la propria caratterizzazione. Sono tutti personaggi di rottura, nel senso che spezzano il ritmo stesso della commedia, per non essere uniforme. Per quanto riguarda invece le difficoltà, non vi è solo quella della recitazione, per l’esperienza che abbiamo, ma anche quella relativa ai continui cambi di scena, ai sincronismi, alle entrate e alle uscite, dove gli attori, che ancora sono dilettanti con qualche anno di esperienza alle spalle, riescono bene ad amalgamarsi >>.

Tra gli attori, una di spicco, non soltanto per la simpatia ma anche perché risulta un valido legante tra la storia ed i personaggi che ruotano intorno alla stessa, è Carmela, la domestica di casa, interpretata magistralmente da Marisa Giuffrì, che abbiamo voluto sentire al microfono:

<<Carmela è un personaggio molto simpatico e caratteristico – ha rivelato Giuffrì. Però, così come diceva il regista, la difficoltà è proprio quella di gestire le entrate e le uscite. Il personaggio l’ho interpretato con gioia perché è comico, sicuramente si armonizza perfettamente con la commedia>>.

WhatsApp Image 2018-11-17 at 09.16.59 (1)

WhatsApp Image 2018-11-17 at 09.16.59

Un encomio infine a quanti hanno lavorato “dietro le quinte” dando sempre un apporto significativo alla Compagnia Teatrale: Giuseppe Mastrangelo, Direttore di scena; Cristina Moncada, Assistente regia; Danilo Nicolosi, Mixer luci/audio; Mario Fichera e Luisa Trovato, Foto; Rosario Miritello, Riprese video.