Raccontami di te

LA FIGURA DEL GENITORE: MESTIERE O HOBBY?

A cura di Maria Pia Basso

4

Siamo tutti concordi nel ritenere che i comportamenti dei nostri figli siano la proiezione diretta dell’educazione ricevuta dai propri genitori. Quindi, nel bene o nel male, “ la mela non cade mai lontana dall’albero”.

Al di là dell’osservazione sulla necessità di configurare i nostri discendenti come esseri dotati di una propria individualità – che quasi mai coincide con quella di chiunque altro – è pur vero che i primi esempi assorbiti dai bimbi in tenera età, se non addirittura sin dai primi vagiti, sono quelli trasmessi loro da mamma e papà, ed è su quelli che iniziano a porre le basi per edificare la loro personalità.

2

Quando il genitore è assente o versa in situazione di gravi difficoltà nel rapportarsi con le proprie creature, ecco ch...

Leggi tutto

BAMBINI BERSAGLIO DEI COMPAGNI DI SCUOLA

A cura di Maria Pia Basso
banchi di scuola
La domanda di rito è: Come stai”? Alla quale sovente si risponde: “Tutto bene, grazie!” Ma il propendere nel non dare nulla per scontato apre la pista ad una serie variopinta di risposte tra cui, purtroppo: “ In questo periodo della mia vita va tutto male.” La conversazione telefonica avviene tra due donne. Due amiche che si risentono dopo quasi un anno. Una di loro è una mamma terrorizzata e affranta perché la sua bimba, di appena nove anni, viene ripetutamente insultata e derisa da alcune compagne di classe.
 2
Il dolore riflesso della piccola si amplifica e si acutizza nel genitore fino a diventare insopportabile e suscitare anche eccessi di ira e voglia di rivalsa...
Leggi tutto

L’IMPORTANZA DEL DIALOGO CON I PICCOLI

A cura di Maria Pia Basso

images

 
Le domande sono sempre le stesse: “Ho fatto bene con mio figlio?” “Dove ho sbagliato?” “ Non gli ho mai fatto mancare nulla: perché è sempre insoddisfatto?”
Dimentichiamo, anche per eccesso di amore, che un figlio è un’identità a parte e, come tale, dotata di sentimenti, sensazioni e desideri necessariamente unici. Chi è a noi estraneo, gode di una irripetibilità soggettiva che lo rende totalmente differente da chiunque altro. Siamo propensi a identificare l’altro con noi, inglobandolo in schemi mentali riconducibili solo alla nostra persona. 
images (3)Ciò comporta che le nostre azioni, se pur finalizzate al bene sommo dei nostri pargoli, non tengano conto, il più delle volte, dei loro desideri...
Leggi tutto

Bimbi infelici e genitori carnefici

aiuto-1

A cura di Maria Pia Basso

Le notizie si rincorrono e si moltiplicano. Si inorridisce, si resta esterrefatti. Ieri abbiamo appreso che una madre ha accoltellato il figlio undicenne, per di più disabile. Magari oggi toccherà ad un bimbo ancora più piccolo e domani? Domani continueremo ad inveire contro queste azioni infami, illogiche, la cui esistenza vorremmo non dover mai apprendere. Invece sembra prendere sempre più piede questo modo “spicciolo” di risolvere scaramucce e beghe familiari di cui fanno le spese proprio quei figli dai quali, con orgoglio, ci facciamo chiamare “mamma” e “papà”. Ogni volta che si picchia un bambino si assiste alla sconfitta dell’educazione, all’annullamento del concetto di “sacralità” del corpo e alla sua integrità...

Leggi tutto

LA GIORNATA MONDIALE DELL’ANZIANO

A cura di Maria Pia Basso
onu 2
Oggi, primo ottobre, si celebra la Gionata mondiale dell’anziano, indetta dall’ONU. Per volgere attenzione concreta a una categoria di persone sovente abbandonata a se stessa. Considerata un fardello pesante da sopportare.
1
Avete mai osservato una persona anziana, i suoi movimenti a rilento, le sue parole pronunciate, quasi in silenzio, con  la voce strozzata dall’emozione? Magari sarà stato un grande uomo in passato; avrà ricoperto incarichi importanti ricevendo elogi e riconoscimenti. Adesso che i riflettori ( a torto) si sono spenti, ecco che tutto ciò che è stato, viene riposto nel magazzino dei ricordi, e del brav’uomo resta solo un’ombra che l’incedere del tempo sbiadirà inesorabilmente...
Leggi tutto