Le Odi

LE ODI

20200214_111442

LE ODI

A cura di Ludovico Anastasi

DEDALO

Avvengono tumulti al cuore quando si percorrono strade amate, da tempo non percorse, dai tempi della nostra calda madre estate, di noi sollecita a ricomporre i cocci sparsi. Ed ora queste nuvole, il grigio rabbuiante quell’andito con gli stessi appagati fumatori intenti al gioco delle carte. Ed io, invisibile agli altrui sguardi, nonostante il cappello marrone a larghe falde, a perfezionare il mio masticar le ore.

TEMPO GRIGIO

Sembra quasi alla riscossa. Si beffa delle umane schermaglie, delle insolute faccende. Ghiaccia le grida dei rionali ambulanti, al tepore delle case li invita, i visi assonnati d’indolenza accarezza. Oh ben povera rivincita su resistenza gia’ ardua, sui riti assodati a spasso nei marciapiedi dell’anima.

PhotoEditor_20190930_085800834

IL MIO CUORE

L...

Leggi tutto

LE ODI

download

LE ODI
A CURA DI LUDOVICO ANASTASI

TRAMONTO

Questo il mio vulcano, questo il mio mare, e i miei occhi alla sera distesi, in calma, alla notte vicina dopo l’affondo d’artigli al giorno cadente. Tutto verra’ confessato nei sogni: gli sguardi rubati e la donazione di essi, delle labbra i tremori nascosti, e l’eterno burrone sul ciglio del cuore.

LA CREPA

Questa memoria pretestuosa, atavica, che sale dal fondo della notte e mi riporta nelle praterie della prima infanzia, e non si lascia interrogare, mi disarciona dal mio esser giudice. E mi si fa compagna, mi seduce e mi vizia, come sposa predestinata da prima che io fossi.

download

VITE

Sembra debba tornare lo scirocco, a scivolare sulle nostre vite, sui nostri umori, sulle fissate righe (che non sia mai che se ne esca fuori)...

Leggi tutto

Le ODI

download

LE ODI
A cura di Ludovico Anastasi

download

NEVE SULL’ETNA

Come non insuperbire per questa scena ad alta quota, agli Dei meraviglia e a me lusinga per non sentirmi in colpa nell’amare a fondo la mia terra nonostante i voltafaccia della vita?.

Imploro la misericordia di una nave che mi porti via da queste terre, verso lontane mete distanti dagli inverni e dalle pene, e con i cuori forti, solitari, senza storie d’amore da rimestare e le inesatte voglie ammutolite.

SINTESI INQUIETA

Quel foglio dal bianco irriverente, muto, che mette in soggezione per tutto l’oscuro dentro ristagnato. Spazientito, del nero inchiostro ora lo strazio attende. Ma ancor di piu’ dell’anima che chiama, chiama, e non si arrende.

GIOCO DI SGUARDI AL BAR

Ho perso il tempo, il passo, come in danza maciullata da bucate s...

Leggi tutto

LE ODI

LE ODI
A cura di Ludovico Anastasi

LA PARABOLA

Improvvisa, inattesa saetta, in me stanchezza s’apre la strada. Mi scruta, mi scava, fa male come animale in fuga che cerca la tana. Sara’ un fatto di cellule che invecchiano, muoiono: l’intersecato declino. O perche’ di molto ho da essere perdonato, di molto ho da dare perdono.

L’UMANITA’

E ho messo il dito mignolo alla prova del mondo, posandolo sul tavolo, singolo. Ricorda l’esser mio solo appena fuori di casa con attorno molti cani che latrano.

2

CERTI AMORI

Improvvisi scoppiano nei precoci tramonti invernali. Sgomenti mettono ali a ricerca di albe. E’ in questi momenti di schermaglie d’ombra e di luce che il cuore cuce passioni e tace.

Dicono che prima o poi arrivera’ il freddo vero, ma non sara’ abbastanza perche’ le coste laviche l...

Leggi tutto

LE ODI

buonefeste

LE ODI
A cura di Ludovico Anastasi

CALENDARIO SOCIALE

Quel respiro ansimante, a sera, nella fase calante della vita, ancora con la schiena dritta ma il cuore in pena…e sessant’anni fa si parlava di nuova primavera.

S. STEFANO

E si ricomincia col capitolo dei martiri, ammaestrati i fiuti all’innocente sangue, inaugurata l’era delle urlate stimmate, uzzolo per milioni di orecchie tese. E del panettone le bocche a sgranocchiare uvetta e mandorle.

CRONACHE NATALIZIE

Guerrieri che s’inseguono dell’albero le luci. Le ho allestite con cura e dovizia di particolari. Richiamo di tempi remoti il faro illumina i muri eretti ad argine dei perdoni. Vi sono solitudini millenarie partorienti anime sole e sulle nasciture il sale delle colpe...

Leggi tutto