Raccontami di te

IL RUOLO DI MADRE, GIACIGLIO SICURO

La posta del cuore – Nuove Edizioni Bohémien – Maggio 2014
A cura di Maria Pia Basso
images (2)Il mese di maggio è sempre correlato allo sbocciare delle rose che con i loro colori e la loro sofisticata bellezza guarniscono giardini assumendo il ruolo di reginette indiscusse. A volte con l’aria di donne affascinanti che non vogliono apparire, se non in punta di piedi,  e che proprio per questo  fare ammiccante, ma non sfacciato, vengono necessariamente notate. Perché dello stile, del carisma, dell’ eleganza non si fa bella mostra. Meglio farsi scoprire, che scoprirsi; meglio farsi sedurre, che concedersi. E la discrezione di questi amabili gioielli risponde ai canoni della grazia quasi impalpabile, ma presente e con determinazione.
Perché questo preambolo? Forse perché il periodo dell’ a...
Leggi tutto

ACCOMPAGNARE I BIMBI ALLA CONOSCENZA DI SE STESSI

La posta del cuore
A cura di Maria Pia Basso
cupid-1
Avete mai chiesto a vostro figlio: “Come ti senti?”. Con ciò non intendendo se abbia il mal di testa, ma cosa avverte dentro di sé, qual è il suo stato d’animo. Ci si sofferma con molta più facilità all’involucro esterno di ciascuno di noi, perché basta prendere la medicina giusta e la febbre passa. E il malessere interiore? Come lo curiamo? Se lo curiamo… Il grande compito dei genitori e degli educatori in genere è anche quello di accompagnare i bimbi alla conoscenza di se stessi e alla codificazione di quelle sensazioni che concorrono a formare l’essere umano nella sua totalità. Bisogna educare a riconoscere le emozioni e a codificarle. Tristezza, ansia, paura; ma anche gioia, entusiasmo, voglia di vivere...
Leggi tutto

QUEL LUTTO INNATURALE, ILLOGICO E DOLOROSO

La posta del cuore – Nuove Edizioni Bohémien – Edizione Speciale – Marzo 2014

A cura di Maria Pia Basso

download (1)I Romani riconoscevano come “luctuosa” l’eredità al padre dalla prematura morte del proprio figlio, rilevando attraverso tale aggettivo l’innaturalità di una situazione del genere, contraria a qualsiasi principio di “buon ordine” che pensiamo possa appartenere al mondo che ci ospita. Eventi tragici di questa portata, oltre a disequilibrare lo scorrere, anche se poco quieta, dell’esistenza, producono lacerazioni nell’anima, la cui portata, non qualificabile, sovverte ogni principio cardine della nostra esistenza, costringendoci a trovare ulteriori punti di riferimento cui aggrapparsi con forza per evitare di annegare...

Leggi tutto

COGLIERE “L’ATTIMO” CON SENSO DI RESPONSABILITA’

La posta del cuore – Nuove Edizioni Bohémien – Febbraio 2014

A cura di Maria Pia Basso

download“Carpe diem, quam minimum credula postero”, tuonava il poeta Orazio nelle sue “Odi”, e tuona ancora adesso quando ci soffermiamo a notare lo scorrere del tempo, aggrappandoci a quel presente che va economizzato, quasi rapito, per non cadere nel rimpianto e nel rimorso di “non aver fatto, quando si sarebbe potuto”.  La “filosofia” del poeta latino rimanda all’idea che solo sul presente devono concentrarsi le azioni dell’uomo; perché è solo l’oggi che ci è consentito conoscere. Traspare un godimento sereno del tempo attuale, espressione della libertà di agire dell’uomo, privata dai condizionamenti di un futuro non codificabile, poiché incerto e, quindi, sottratto a qualsiasi previsione realizzabile...

Leggi tutto

VIOLENZA SUI PICCOLI? LA SCONFITTA DEL GENERE UMANO

La posta del cuore. La parola dell’opinionista.
Nuove Edizioni Bohèmien – Febbraio 2014
A cura di Maria Pia Basso
downloadUna bambina di sei anni picchiata dal compagno della madre, solo perché non gli aveva “pulito bene le scarpe”! E’ una notizia di cronaca apparsa ieri. La piccola, ricoverata al Gemelli di Roma,  versa in condizioni critiche per aver riportato anche traumi di vario genere. Sorvoliamo sull’impatto emozionale per evitare di cadere in una retorica spicciola che in questo, come in altri casi, non condurrebbe a nulla che non sia già stato detto e ridetto. Concentriamoci sulla seconda parte della notizia, secondo la quale la madre ha giustificato il comportamento del suo partner, asserendo che era un modo di educare la bambina...
Leggi tutto