Racconti e Leggende

Oblitus obliviscendus. La riscoperta dello studioso e scrittore acese Riccardo Di Maggio.

12188623_1093001417377959_699876069_n

12188623_1093001417377959_699876069_n

Attualità/Per non dimenticare

A cura di Maria Cristina Torrisi

Oblitus obliviscendus. La riscoperta dello studioso e scrittore acese Riccardo Di Maggio. E’ questo il titolo del libro presentato ieri, venerdì 30 ottobre2015, nei locali della Biblioteca Parrocchiale di Guardia (Via Sperlinga), curato e coordinato dalla compianta prof.ssa Pinella Musmeci, nel suo lavoro di ricerca avviato con assoluta dedizione.

L’intento è stato quello di mettere in luce, attraverso un certosino percorso di recupero voluto dalle figlie e, soprattutto, da Antonella, una figura di spicco per il territorio: il prof. Riccardo Di Maggio, uomo di grande cultura, la cui vocazione alla scrittura ne segnò tutto il percorso intellettuale.

<<Si tratta di una pubblicazione – scrisse di lui la prof...

Leggi tutto

RACCONTI E LEGGENDE: TORMENTI

images-2

Racconti e Leggende

A cura di Nino Leotta

Rimase a lungo a fissare quel foglio che teneva stretto tra le mani. Che tremavano come  fuscelli appena sfiorati dal vento. Lo rilesse tante volte. Come aveva fatto alcuni giorni prima concentrandosi su quel telegramma che comunicava il decesso di un suo fratello a Milano. Un’ombra scendeva come nera nuvola di pioggia sull’ inquieta valle del suo animo. Da un po’ di mesi, l’arrivo del postino segnava inesorabile il tormento quotidiano. E il suo sguardo si posava già stanco su ogni missiva e spesso si copriva di lacrime. Era passato come primavera in festa il tempo delle notizie che colmavano il cuore di gioie. Ora si rincorrevano, uno dietro l’altro, giorni in sequenza che tendevano rapidi ad un mesto calare della sera...

Leggi tutto

RICORDANDO I NONNI “VECCHIO STAMPO”

1
Per non dimenticare…
A cura di Giusy Pagano
1Quante volte abbiamo sentito pronunciare: “Ai tempi di mia nonna non si buttava niente!” Ed era la verità.
Questa frase non può che riportarmi indietro nel tempo e farmi soffermare sulla figura dei nonni…altri tempi, altri usi e costumi! Il loro modo di comportarsi, l’ educazione, il pudore della prima esperienza amorosa, oggi risultano rarità da custodire come un tesoro. Anche il dolore, per loro, aveva un senso poiché riuscivano a serbarne gelosamente il significato, al fine di imparare da quella memoria.
Le care…e dolci nonne, che custodivano gelosamente i corredi ricamati, ornati con pizzi e merletti, conservandoli in quella fantastica e magica “cassapanca” odorante di naftalina...
Leggi tutto

CATANIA IN BACHECA: MANIFESTAZIONE IN MEMORIA DI PEPPINO IMPASTATO

Recensioni ed Eventi/ Per non dimenticare… – Nuove Edizioni Bohémien – Maggio 2014

A cura di R.B.

Questa sera, 10 maggio 2014, alle 18, nel Parco Gioeni di Catania, si svolgerà la manifestazione in memoria di Peppino Impastato, dal titolo “I giovani e l’impegno antimafia” organizzato dalla Consulta giovanile del Comune di Catania con la collaborazione della Cgil, di Libera, di Antiracket Catania e di Radio Cento passi.images

“Non vogliamo – ha spiegato Pierangelo Spadaro, presidente della Consulta – limitarci a una commemorazione di Impastato, che, lo ricordiamo, fu ucciso dalla mafia a Cinisi il 9 maggio del 1978, ma partire dalla lezione che ci ha lasciato per dar vita, soprattutto in quei ragazzi che non lo conobbero,  una festa della legalità che punti a un crescente impegno contro l...

Leggi tutto

IL RACCONTO DEL MESE DI MAGGIO

Racconti e Leggende – Nuove Edizioni Bohémien – Maggio 2014

A cura di Nino Leotta

MAGGIO

Al vespro ‘a signura Sarina ci riuniva attorno all’altarino a metà della via. Il cancelletto in ferro battuto era spalancato. Due ceri accesi e due grossi vasi con i gigli color rosa che emanavano un inebriante profumo coprivano la parte inferiore della tela che riempiva l’ampio vano. La Vergine Maria stringeva al petto il piccolo Gesù e ci guardava tutti con un incantevole sorriso. E noi cantavamo: “dell’aurora tu sorgi più bella- coi tuoi raggi a far lieta la terra- e fra gli astri che il cielo rinserra- non c’è stella più bella di te. Bella tu sei qual sole…”.download (1)

Col trascorrere degli anni, l’amore alla Vergine Maria è diventato più consapevole e maturo...

Leggi tutto