POESIA tagged posts

LE ODI

received_392967791334583

received_392967791334583

received_898021817263790

Leggi tutto

LE ODI

infanzia-felice

LE ODI

A cura di Ludovico Anastasi

INFANZIA

E mi si marchio’ con menzogna estrema. In tanti, di me, ebbero arsura. Mi si saboto’ il novello ponte come in guerra. Se rinascere dalle ceneri e’ stata la mia forza, la sgomenta tristezza in me perdura.

infanzia-felice

DEL MONDO…

E’ fatto appurato che del mondo tutto vomito. Forse per ultimo avrei dovuto scrivere questo verso. In fondo poco cambia se con elettrizzante effetto inizio il gioco. Con roboante attacco il regista mette in scena il mio episodio, uno dei tanti, lasciato al massacro come scarabocchio. Di questo gioco in tanti sono stanchi.

distacco-emotivo

NON PREOCCUPARTI…

Non preoccuparti: in te alberga ancora tanto stupore di cieli e d’albe chiare. Contusi, feriti nel cuore, in nobilta’ d’anima si rinasce, (come volevasi sperare)...

Leggi tutto

LE ODI

mother-3477164_1920

LE ODI
A cura di Ludovico Anastasi

 

L’ABBANDONO

E in quest’ora d’autentico slancio verso l’universo le mie accoglienti braccia l’Olimpo scansa. Tanto sono abituato al mio deserto innato.

 

mother-3477164_1920

 

E LE PAROLE…

E le parole che si dicono in certe circostanze rimbalzano dalle nostre interiori cieche stanze lucidate e mute.

 

INFANZIA

E mi si marchio’ con menzogna estrema. In tanti, di me, ebbero arsura. Mi si saboto’ il novello ponte come in guerra. Se rinascere dalle ceneri e’ stata la mia forza, la sgomenta tristezza in me perdura.

Leggi tutto

LE ODI

download

LE ODI

A cura di Ludovico Anastasi

 

E non c’e’ piu’ vera sorpresa in questo stanziale battaglione che e’ la mia esistenza. Fossi grande stratega muoverei le truppe in folgorante avanzata. Ma ho le polveri bagnate e la totalita’ dei soldati alla resa votata.

 

download

 

E se questo mio disadorno cuore venisse abitato da fate e folletti buoni, allora si che sarebbe festa, casa abitata da compiuto grembo che mai sgrava e dove luce dorata dei cieli danza. Che piccolo segno faccia speranza. In milioni attendiamo la parola giusta.

Leggi tutto

LE ODI

giovane-in-panchina-653x367

LE ODI

A cura di Ludovico Anastasi

 

Eppure ebbi l’immensa, sentita pretesa d’entrare nel Paradiso alla cui porta mille e piu’ volte ho brontolato. Ora sono solo un sonno lungo scodinzolato da margini di vita.

 

giovane-in-panchina-653x367

 

E giorno dopo giorno somatizziamo la morte camminando lungo strade sempre piu’ corte, al nulla spalancate porte.

Leggi tutto