Itinerari dello spirito

La bicicletta di Dio… Storielle per riflettere

“Lui si sporgeva indietro, mi toccava la mano e subito un’immensa serenità si sostituiva alla paura.”

luceIn una calda sera d’estate, un giovane si recò da un vecchio saggio: “Maestro, come posso essere sicuro che tutto ciò che faccio è quello che Dio mi chiede di fare?”.
Il vecchio saggio sorrise compiaciuto e disse: “Una notte mi addormentai con il cuore turbato; anche io cercavo, inutilmente, una risposta a queste domande.
Poi feci un sogno: Sognai una bicicletta a due posti: un tandem. E notai che Dio stava dietro e mi aiutava a pedalare.
Ma poi avvenne che Dio mi suggerì di scambiarci i posti.
Acconsentii e da quel momento la mia vita non fu più la stessa. Dio la rendeva più felice ed emozionante.
Che cosa era successo da quando ci scambiammo i posti?
Capii che quando gui...

Leggi tutto

LA VITA DOPO LA MORTE

agostino.jpg1

La fede in Cristo ci insegna che dopo la morte vi è la Resurrezione, la definitiva tappa che ci conduce alla vita eterna, quell’esistenza spirituale in cui potremo godere della gloria di Dio. Tutti ci sentiamo svuotati dinnanzi al dolore di un lutto, ma l’unica ancora a cui possiamo aggrapparci è quella della speranza, quella che porta all’amore del Padre, ed alla certezza che la morte è solo un passaggio verso un’altra dimensione che ci evolverà nello spirito. Sant’Agostino, in una sua poesia, asserisce che la morte non è niente…

 R.B.

La morte non è niente. 
Sono solamente passato dall’altra parte: 
è come fossi nascosto nella stanza accanto. 
Io sono sempre io e tu sei sempre tu. 
Quello che eravamo prima l’uno per l’altro lo siamo ancora. 
Chiamami con il...

Leggi tutto

LA GIOVINEZZA

images (1)Una signora anziana sfogò con me tutta la sua preoccupazione riguardo ai giovani.Mi diceva che la figlia della donna che fa le pulizie a casa sua, a 12 anni aveva già fatto due aborti. E commentava: “chi non osserva i comandamenti si fa vecchio e brutto. Come sarà ridotta fisicamente questa ragazza fra un po’ di anni?”  È stata per me illuminante: il peccato invecchia e abbruttisce. Come quella pubblicità contro il fumo che dice che fa dimagrire e distende e mostra uno scheletro. Lo sperimento spesso nelle persone logorate dalla loro stessa vita.

Il peccato oltre a distaccarci da Dio, ci distoglie da noi stessi, dalla nostra parte migliore e ci estranea dalla comunione sociale. D’altra parte, come dice Dostojeski: la bellezza salverà il mondo.

Il Cardinale Martini si chiede ...

Leggi tutto

‘A Giunta e la processione di Pasqua

“Vicino alla scalinata di S. Maria del Monte si realizza il momento tanto atteso, di commozione, coinvolgente, in special modo quando la Madonna finalmente viene liberata dal manto luttuoso per scoprire quello bianco e celeste che è segno di Resurrezione”

1Grande partecipazione di pubblico ogni anno a Caltagirone, in provincia di Catania, dove la domenica di Pasqua è usanza perpetuare l’antica tradizione de ‘A Giunta.  Si tratta dell’incontro di Gesù redentore con la Madre dopo una solenne processione a cui assistono i fedeli, l’intera cittadinanza ed i visitatori giunti per l’occasione.

Sono tre le statue che la fanno da protagonista: quella di S...

Leggi tutto

IL TERZO ASINO

Un sabato era entrato in casa di uno dei capi dei farisei per pranzare e la gente stava ad osservarlo. Davanti a lui stava un idropico. Rivolgendosi ai dottori della legge e ai farisei, Gesù disse: «E’ lecito o no curare di sabato?». Ma essi tacquero. Egli lo prese per mano, lo guarì e lo congedò. Poi disse: «Chi di voi, se un asino o un bue gli cade nel pozzo, non lo tirerà subito fuori in giorno di sabato?». E non potevano rispondere nulla a queste parole. (Lc 14, 1 – 6)

imm.2Di fronte a queste parole di Gesù sorge maestosa una domanda: se Gesù riesce a coinvolgersi nel dolore di un animale; se il dolore e la disgrazia di un animale tocca il cuore di Dio; se questo dolore merita l’attenzione di Dio e una risposta immediata, non procrastinabile; se Dio si coinvolge nella sofferenza d...

Leggi tutto