ARTE tagged posts

MUSEO DIOCESANO E DEL CODEX CONTINUA CON SUCCESSO LA MOSTRA PERSONALE DI MARIA CREDIDIO ACHROMATICO VIDET

received_308448180496388

ARTE

A cura di R.B.

Dal 10 luglio al 10 agosto 2020 si può visitare la mostra di Maria Credidio “AchromatiCO VIDet” un viaggio profondo ed essenziale compiuto dall’artista nel lungo periodo del
lockdown.

Opere basate sulla valenza spirituale del cerchio e su una rigorosa monocromia. Opere pronte a dialogare con oggetti d’arte antica, custoditi nel Museo in un connubio perfetto di bellezza e Spiritualità tra il nostro passato e quella racchiusa nei nuovi linguaggi artistici contemporanei.

received_308448180496388

Maria Credidio è artista poliedrica, impegnata in un’ intensa attività di sperimentazione della migliore pittura del dopoguerra. Ha partecipato a numerose rassegne artistiche italiane ed europee e le sue opere si trovano presso importanti centri d’arte e musei.

Dal testo critico in catalogo ...

Leggi tutto

MOSTRE: con le sculture di Mastroianni torna l’arte contemporanea al Parco archeologico delle Eolie

Torino, 1961. Dx lo scultore Umberto Mastroianni con il nipote attore Marcello Mastroianni

Arte

A cura di R.B.

Maria Cristina Torrisi Editore e Direttore di Nuove Edizioni Bohémien

Maria Cristina Torrisi
Editore e Direttore di Nuove Edizioni Bohémien

Dal modello classico, all’astrazione e al futurismo: a Lipari, fino al 4 novembre, tredici opere ripercorrono sessant’anni di attività del maestro.

L’immobilità del modello classico, la sperimentazione astrattista del dopoguerra, la lezione di Boccioni, la conquista del movimento – sublime ossimoro per uno scultore – seguendo la potente attrazione che fu del futurismo. Dal 25 luglio e fino al 4 novembre 2020 il Parco Archeologico delle Isole Eolie ospita la mostra “Umberto Mastroianni a Lipari. Opere 1931-1992”, a cura di Giordano Bruno Guerri: tredici sculture in bronzo o acciaio realizzate dall’artista nell’arco di sessant’anni di attività.

INVITO, Umberto Mastroianni a Lipari

Alles...

Leggi tutto

A Milo nuovi successi per “Alle Radici”, promenade natura tra arte e vini pregiati

1

Arte/Recensioni ed Eventi

A cura di R.B.

Plausi per le opere del Maestro Alfio Bonanno, per le suggestive location come per i vini pregiati dell’Etna. Prossimo appuntamento domenica 26 luglio.

 

M. Cristina Torrisi  Editore e Direttore

M. Cristina Torrisi
Editore e Direttore

Ieri, a Milo, splendido pomeriggio tra arte, natura, suggestioni e vini prelibati dell’Etna, insieme e cullati dalle magiche coloriture del tramonto. Tanti apprezzamenti, e tra tanti ne riportiamo uno emblematico, “Meravigliosa esperienza, tra i profumi di un terreno ricco di energia e creatività, dove riscoprirsi insieme”, per il nuovo appuntamento domenicale con Alle Radici – Mostra diffusa di Alfio Bonanno, progetto proposto dall’associazione culturale Mindart (www.mindart...

Leggi tutto

Nasce “Mindart”, alle pendici dell’Etna

locandina Alle Radici

RECENSIONI ed Eventi
A cura di Redazione Bohémien

Nasce “Mindart”, alle pendici dell’Etna promotrice di cultura e bellezza
Laura Cavallaro: “Da domenica 28 giugno, il via alla visita guidata itinerante volta a conoscere Alfio Bonanno, degustando gli eccellenti vini milesi”.

locandina Alle Radici

Mindart è una giovane associazione culturale nata dalla passione condivisa per l’arte, la poesia e quel tipo di bellezza, salvifica, notoriamente dostoevskijana. Una realtà animata da un gruppo policromo, aperto a proficue collaborazioni con le eccellenze del territorio e non solo, che si occupa di ideare, allestire e organizzare eventi per diversificati target di utenti. Dalle mostre d’arte contemporanea alle estemporanee, agli incontri di poesia...

Leggi tutto

ARTE: LA SCELTA DEL SOFFERENTE

Pietro Paolo Vasta “Daniele nella fossa dei leoni” 
(Particolare con Abacuc Chiesa S. Maria del Suffragio Acireale)

ARTE
A cura di Antonino Leotta

Era un punto di riferimento di grande spessore per noi ragazzi del Quartiere dei “Morti” la Chiesa di Santa Maria del Suffragio. Ci offriva la possibilità di un incontro aggregante a diversi livelli. Certamente la strada era la prima ad accoglierci in tutte le ore del giorno. Ma la Chiesa ci assicurava un luogo protetto da ogni pericolo. Tra l’altro, ci impegnava nelle prestazioni liturgiche che ci consentivano una partecipazione attiva in tonaca nera e cotta bianca. Avevamo un posto riservato nel piccolo coro, addossati all’affresco di “Daniele nella fossa dei Leoni”.
Di fronte a noi, l’altro grande affresco di “Giuseppe venduto dai fratelli” che, personalmente, ho ammirato, a lungo, centinaia di volte...

Leggi tutto