Amore tagged posts

Nel romanzo di Cristina Torrisi, la vita che brulica all’interno delle pagine

20210107_223929

Recensioni ed Eventi

A cura di Rosario Russo

Mi piace iniziare questa recensione citando Alain Nadaud:
“In un libro vedo un nido di insetti e, sotto la forma di minuscoli caratteri tipografici, la vita che brulica all’interno”.

20210107_223929
Nel romanzo di Cristina Torrisi, c’è tanta vita che brulica all’interno delle pagine. Pagine portatrici di riscatto e inneggianti a una nuova rinascita. Uomini e donne, da sempre, si sforzano di condividere le esperienze che li hanno segnati nel profondo, ma non tutti, però, riescono nell’intento; l’esperimento letterario della Torrisi invece è davvero ben riuscito. Il suo Ada e Incubus diventa strumento di vita, la narrazione trasferisce il lettore in una temporalità nuova.
Ada, la protagonista, è una donna tradita: le sue ferite stentano a cicatrizzar...

Leggi tutto

IN “JANE EYRE” TRASPARE LA LUNGA CONFIDENZA DELLA SCRITTRICE AL SUO LETTORE

20190829_175558

RECENSIONI

A cura di Sara D’Angelo

Da duecento anni il nome Jane ci consegna il personaggio più amato della letteratura mondiale. Il romanzo di Charlotte Brontë, uscito nel 1847, è senza dubbio un capolavoro letterario tradotto in tutte le lingue del mondo.
Il romanzo è una lunga confidenza della scrittrice al suo lettore, più volte citato durante il racconto. I primi passi della lunga stesura appaiono come un anticipo di temi che tanti anni dopo si leggeranno nei romanzi di Charles Dickens. La condizione di orfani e di collegi restrittivi, vite senza domani affidate a se stesse, sentimenti di compassione profusi e diffusi pagina dopo pagina.

20190829_175558

JaneEyre è una piccola orfana affidata agli zii con cui trascorre i suoi primi anni di vita. La sua è un’infanzia né felice nè facile...

Leggi tutto

LE ODI

PhotoEditor_20190729_201129945

Le Odi

A cura di Ludovico Anastasi

MEDITERRANEO

Hanno speranze in giorni ed anni di albe e di tramonti. Dei materni grembi, rimembrando le acque, placidi i bimbi si lasciano avvolgere dalle onde. Tutti cercano il sonno calmo dei riposi. In indefinito tempo impareranno l’etereo mestiere delle anime.

DOPO OCCASIONALE INCONTRO.

E un tempo breve mi ti porto’ via mentre avrei voluto trattenerti almeno per un’ ora giocando con gli sguardi. Tu sei svolazzante Dea che fugge per stare al passo con gli impegni. Ed io, le braccia penzolanti, non so come inseguirti.
(Notte del 27 luglio 2019).

PhotoEditor_20190729_201129945
DUBBIO

Tutto e’ un interrogativo, un subbuglio, un dubbio...

Leggi tutto

CIME TEMPESTOSE E IL DELIRIO DI UN AMORE

IMG-20190724-WA0006

Recensioni ed Eventi
A cura di Sara D’Angelo

Cime tempestose è il romanzo di letteratura inglese per eccellenza. L’ opera unica di Emily Bronte fu scritta in meno di un anno, tra l’ottobre 1845 e il giugno 1846.
Wuthering Heights, Gimmerton e Thrushcross Grange sono i tre scenari in cui si dipana la storia che la stessa brughiera inglese pare raccontarci.

IMG-20190724-WA0006
Il romanzo si offre ai lettori con il racconto di una affettuosa governante, Ellen Dean, che per trent’anni ha servito sia gli Earnshow, proprietari di Wuthering Heights che i Lindon, ricchissimi abitanti di Thrushcross Grange.
Ellen racconta al signor Lockwood, il nuovo affittuario di Thrushcross Grange, la storia di vita e di morte di Heathcliff e Catherine...

Leggi tutto

LE ODI

infanzia-felice

LE ODI

A cura di Ludovico Anastasi

INFANZIA

E mi si marchio’ con menzogna estrema. In tanti, di me, ebbero arsura. Mi si saboto’ il novello ponte come in guerra. Se rinascere dalle ceneri e’ stata la mia forza, la sgomenta tristezza in me perdura.

infanzia-felice

DEL MONDO…

E’ fatto appurato che del mondo tutto vomito. Forse per ultimo avrei dovuto scrivere questo verso. In fondo poco cambia se con elettrizzante effetto inizio il gioco. Con roboante attacco il regista mette in scena il mio episodio, uno dei tanti, lasciato al massacro come scarabocchio. Di questo gioco in tanti sono stanchi.

distacco-emotivo

NON PREOCCUPARTI…

Non preoccuparti: in te alberga ancora tanto stupore di cieli e d’albe chiare. Contusi, feriti nel cuore, in nobilta’ d’anima si rinasce, (come volevasi sperare)...

Leggi tutto